Design, architettura, fotografia, cinema, pittura, musica.. quando l'eros ispira l'arte
 

Happy Moms

La disinibita installazione video-sonora di Daniele Puppi, che recupera immagini tratte da un repertorio pornografico, vintage e kitsch, per poi frammentarle e riassemblarle in videoproiezioni ambientali. Una grande proiezione in 16:9 è scompaginata e fatta ruotare vorticosamente come un’elica, fino a far perdere la percezione di ciò che si sta guardando; quando questo avviene, il ritmo del vortice rallenta e l’immagine torna leggibile, per poi riprendere la sua assurda rotazione accompagnata dal suono coordinato. Nell’opera di Puppi c’è un equilibrio ben bilanciato tra rigore, ironia e pornografia.

-

Happy Moms is Daniele Puppi’s uninhibited video and sound installation that recovers images from a pornographic, vintage and kitsch repertory and then fragments and reassembles them in environmental video projections. A large projection in 16:9 is disrupted and whirled round and round like a propeller, till the observer loses the perception of what he’s watching. At that point, the rhythm of the vortex slows down and the image returns to be recognizable, then it restarts its absurd rotation accompanied by a coordinated sound. In Puppi’s installation there’s a balanced equilibrium between strictness, irony and pornography.

www.danielepuppi.com